La post produzione fotografica, che deve il termine dal gergo cinematografico, trova la sua esemplificazione in tutte quelle azioni volte alla realizzazione di immagini di qualità.

 

La Post Produzione fotografica, a differenza di quella cinematografica, la si può suddividere in due fasi distinte: la regolazione e il fotoritocco. Durante la regolazione la foto viene ottimizzata per riprodurre esattamente quell’insieme di idee ed emozioni che hanno spinto il fotografo ad eseguire quel dato scatto. La regolazione infatti permette al fotografo di utilizzare le tecniche di correzione tramite gli strumenti software appositi per intervenire sulle foto in totale autonomia e per restituire l’immagine in tutta la sua carica comunicativa. Il fotoritocco infine è la tecnica che permette la modifica dell’immagine fotografica finalizzata all’utilizzo, sia per correggerne le imperfezione sia per adattarla al supporto di destinazione.